Luciana Mella

Scrivere in terra straniera

Dalla fine degli anni Settanta si è sviluppata in Germania una produzione letteraria sui generis. Scrittrici e scrittori, poetesse e poeti italiani che hanno voluto far sentire la loro voce in terra straniera. È un’angolazione inedita quella con la quale Federica Marzi ci parla dell’impressionante mole di scritti pubblicati nell’arco di circa trentanni, a partire […]

Tra due donne e due culture

Il viaggio a Parigi/Die Reise nach Paris (dup, 2015) è il titolo del breve romanzo di Chiara De Manzini Himmrich, scrittrice e studiosa che vive a Düsseldorf. Un singolare omaggio al mondo dell‘emigrazione. Antonio è un emigrante italiano diviso tra due donne: la moglie Caterina, rimasta in Puglia ad attenderlo e a crescere i figli, […]

Dalla miniera al negozio

Carlo Girardi (1935) vive ad Hann, nel Nordreno-Vestfalia, dal 1959. Arrivato con un contratto da operaio in una fabbrica per la produzione di pinze, ha cambiato diversi lavori fino a realizzare un grande progetto: quello di diventare proprietario di un grande spaccio alimentare di prodotti regionali italiani. Originario di San Nicola dell’Alto, paesino della provincia […]

Gli italiani e la Svizzera

Il 22 giugno 1948 Italia e Confederazione Elvetica siglarono un accordo per esportare manodopera italiana in Svizzera. Un patto che riscrisse la storia delle due nazioni. Ce lo racconta un libro, insieme a cento anni di emigrazione italiana nel Paese. Si intitola “Breve storia dell’emigrazione italiana in Svizzera. Dall’esodo di massa alle nuove mobilità”. (Donzelli, […]

L’emigrazione in musica

Da „Mamma mia dammi cento lire“ a „Un cervello in fuga“ di Francesco de Francisco, passando per la trilogia del „Titanic“ di Francesco de Gregori. Un saggio ci guida attraverso le note del pentagramma dentro 150 anni di Storia dell’emigrazione italiana. „La canzone, nelle forme della musica popolare come di quella colta, nei canti anarchici, […]

Il ritorno impossibile

“Che cosa c‘è di più bello per chi vive all‘estero che venire giù, entrare in casa propria e immergersi nell‘arcipelago degli autoctoni: cugini, nipoti, zie e cognate, compagni di scuola, che così tanto ci mancano lassù nell‘altrove?„ Marisa Fenoglio “Il ritorno impossibile”, pag. 15 Il sogno di poter vivere tra due patrie senza strappi e […]

In Germania a tavola 60 anni fa

Il cibo italiano si trova oggi in tutti i supermercati tedeschi, e cucinare secondo la tradizione del Belpaese non è un problema. Ma cosa arrivava sulle tavole degli italiani in Germania negli anni Sessanta? Attraverso i ricordi personali della signora Titina, originaria della Sicilia, e dalla signora Gesumina, originaria della Campania, proviamo a ricostruire la […]

Lungo la strada dei sogni

Luigi Gallinaro, classe 1935, si ricorda ancora nei dettagli il primo giorno in cui mise piede in Germania. Era il 14 marzo 1957. In tasca un contratto stagionale come bracciante agricolo e nella valigia una gran voglia di fare nuove esperienze. Caparbio e deciso nel voler allargare i propri orizzonti il signor Gallinaro lascia Sessa […]

Storia di un emigrante

Cosimo Viva, a Francoforte dal 1961, ha avuto una vita non facile, giostrata tra grandi sacrifrici ma anche molte soddisfazioni. Nel suo libro “Presciu e chiantu – gioia e pianto. Storia di un emigrante” (2016) prova a raccontarcela. Sono pagine a tratti commoventi, a tratti intrinse di storia del secolo scorso, quelle racchiuse nella biografia […]

Uomini in cambio di carbone

Furono quasi novecento gli italiani che persero la vita per estrarre carbone dalle viscere della terra belga. Ma anche la vita alla luce del sole non fu facile. Un romanzo- testimonianza ci restituisce pagine dolorose della nostra emigrazione. Era il giugno del 1946 quando Italia e Belgio firmarono un accordo di puro scambio: manodopera contro […]

Torna su