Luciana Mella

In memoria di Piero Terracina (*1928, † 2019)

Ebbi l‘occasione di conoscere Piero Terracina e di intervistarlo a Francoforte sul Meno per Cosmo – Radio Colonia nel settembre 2017. A quasi novant’anni, e nonostante le grandi difficoltà fisiche, accettò di venire in Germania per portare la sua testimonianza di sopravvissuto ai campi di sterminio nazisti. Fu un incontro emozionante. Una conversazione sugli orrori del passato, ma anche sulle aberrazioni del presente, sul tentativo di cancellare la memoria e sull‘importanza di impegnarsi in prima persona perché fascismo e antisemitismo non abbiano alcun spazio e riconoscimento.

Piero Terracina è stato uno dei sopravvissuti al campo di sterminio di Auschwitz, dove fu deportato in quanto ebreo.

Con molta tristezza questa mattina ho appreso la notizia della scomparsa di Piero Terracina. Ebbi l‘occasione di conoscerlo e di intervistarlo a Fraconforte per Cosmo – Radio Colonia nel settembre 2017. A quasi novantanni, e nonostante le grandi difficoltà fisiche, accettò l‘invito dell‘associazione Italia Altrove di Francoforte e di Manuela Cittone Rossi di venire in Germania per portare la sua testimoninanza di sopravvissuto ai campi di sterninio nazisti. Fu un incontro emozionante. Fu una conversazione sugli orrori del passato, ma anche sulle aberrazioni del presente, sul tentativo di cancellare la #memoria e sull‘importanza di impegnarsi in prima persona perché #fascismo e #antisemitismo non abbiano alcun spazio e riconoscimento. R.I.P.
Ecco la sua intervista.

Gepostet von Luciana Mella am Sonntag, 8. Dezember 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su